sarò con te…. e tu non devi mollare….

Posto un commento che ho trovato su facebook. Non commento. Vi lascio il link originale alla fine.

“Sarò con teeee e tu non devi mollareee, abbiamo un sogno nel cuoreeee, Napoli SEI GIÀ CAMPIONEEEE”!!
Eh si Uagliù, putit ricer quello che volete, InventarVi tutte le alchimie possibili ed immaginabili sugli errori dei giocatori, sulla mancanza di determinazione, su Sarri e la sua ostinata cocciutaggine…putimm parlá per mesi sulla inesistente campagna acquisti di quest’anno e sulle responsabilitá della Societá che cade in un silenzio complice, e che non si ribella alla MAFIA ITALIANA a strisce, lasciandoci colpevolmente “soli” e smarriti a sputare fiele su questa farsa ennesima cui abbiamo assistito!! Possiamo farlo…va bene tutto! Ma a me personalmente di tutte queste cose ORA COME ORA nun me ne fott manc o zi Vicienz, come dicono in Senagal!! Io lodo la Mia Squadra, io lodo il Suo/Nostro Condottiero, e siamo venuti anche a Firenze, con mio fratello Alberto Feola, in questa ennesima trasferta IN TERRA OSTILE, a prenderci insulti, dileggi, sfottò e pur nu cazz e cavr che la metá bastava per appicciare nu furn a legna, solo per Amore, solo per ringraziare questi splendidi interpreti che hanno portato in alto come non mai I vessilli azzurri, partenopei, del Nostro Popolo, della Nostra Terra.
Sta partita non mi va manco per il ca…ppero di commentarla! È una partita che è finita al 92esimo di sabato sera, quando palla di lardo cannoniere, dopo una eroica resistenza di quelli milanesi, a causa dell’ennesimo latrocinio, ormai senza più nascondersi, senza più vergogna, subito, ha messo quella palla aint. I sette minuti che è durato il match del Franchi, prima del suicidio del Nostro Eroe di Torino, già si capiva che I Nostri erano scesi in campo con la stessa motivazione e voglia di un minatore che si sveglia alle quattro del mattino per andare a spaccare pietre preziose nelle grotte del Nebraska!! Ma io e capisc a veritá: a primma vot ti derubano, e tu riaccatti la stessa motocicletta; aropp nu mes natu furt sott casa, e tu chiagn nu poc però poi pensi “non gliela do per vinta a sti quatt criminal e me la riaccatto di nuovo!”; a terza vot mentre stai per andare a pigliare la più bella donna che tu abbia mai incontrato con la tua nuova fiammante moto azzurra, vieni secutato e rapinato e riman apper cu nu mazz e ros rosse in mano a diec kilommetr dalla casa della signorina! E allora piens “sai che c’è di nuovo, mo pigl sti ros e jett rint o cestin ra munnezz, chiamo la ragazza e le dico che ho avuto un attacco di panza esaggggerato e me vac a vever na quindicina e Martini Cocktails alla faccia di questi quattro bastardi che s’hann pigliat pur stata motociclett! E cor cazzo che me ne accatto un’altra! Vafaaaancuuullll!!”
Chist fann passá o genio a nuje e tifá, figurammec a llor e jucá! Si ma quelli so professionisti lautamente pagati! Vabbuò ma nun so machin, robot, tenen anima, cuore e senso del disgusto, e quando questo si supera poi davvero ti viene da mandare tutti a farsi benedire! Nun ce stann renar che tengano.
Mentre entravamo allo stadio quelle “cape gloriose” della Polizia hanno pensato bene di far entrare Noi del settore Ospiti a stretto contatto con gli ultras della Curva Fiesole! E così ho potuto constatare con mano, direttamente, il livello intellettivo e mentale di questa maniat e sciem che il più geniale nun o mettess manc a pulizzá e scarp del ragno gigante che da qualche settimana sta tessendo una bellissima tela fuori al balcone del mio studio!! Passiamo con Matteo in mezzo ad una quarantina di “Premi Nobel” viola ed alcuni di loro rivolgendosi al sottoscritto, cominciano “ue ueee, Pulcinellaaa, o che tu fai?? Balli e cantiii??!?!” Aahahhahahha. In quel momento, conoscendo il lato del mio carattere, diciamo più ribelle (per usare un eufemismo) Matteo mi ha freddiato con lo sguardo come a dirmi “o sacc Federì che tu mo vuless risponder a sta band e sciem con una capata nei reni ed una sputazzata nelle narici (a proposito provateci, è una roba di un disgusto per chi la subisce che stará a starnutire la vostra sputazzella per ore😂😂), ma ti prego io teng famigl, chist ne song 50 e llor, ce fann nuov nuov!!”. E così non gli ho risposto come avrei voluto “ne fraulill che tien a cap sul pe spartir sti recchie a dumbo che ti arritrovi! Ma tu o ver piens di offendermi chiamandomi Pulcinella?!?! Pulcinella è una maschera cinquecetesca di altissimo livello che rappresenta la napoletanitá appieno, ovvero la capacità di affrontare le difficoltá con dignitá e senza abbattersi, spesso e volentieri smascherando e sbeffeggiando il potente di turno. Ma tu che cazz capisc?!? Il tuo quoziente intellettivo è pari a quello del pesciolino rosso appena nato! E che facc perd o tiemp appriess a te?!?!” Questi subumani hanno cantato tutta la partita cori razzisti (e solit strunzat lav e sapon!!), e ci hanno insultato pe tutt o tiemp! Felici che la loro miserrima ed insignificante squadretta abbia consegnato ancora una volta lo scudettino ai ladroni di Torino! Noi siamo lo specchio della loro mediocritá, nella quale affogano giorno dopo giorno in un mare di idiozia! Ci schifano ovunque, ed io schifo ognuno di loro, tutte o quasi le tifoserie di questo paese disastroso e disastrato!!
Oggi agg vist comunque una specie di Publio Decio Meridio Massimo in campo, coi colori della Nostra Squadra! Chillu curt e nir ca ven ro Brasil e ca nu se ferm mai, manc annanz a nu mar e uai! Allan sei il Nostro Gladiatore. Stima e rispetto perenni per Te! Nientedimeno che ad un certo punto, dopo la settantesima palla recuperata, Badel ha prenotato una seduta dallo psicologo a vol a vol, stess mmiez o campo! Mi sembra superfluo soffermarmi sull’andamento di una partita che non c è stata, mi perdonerete ma io non me la sento…
Mi sento solo di applaudire, festeggiare e sostenere, questi gladiatori che hanno stravinto, a mio avviso, il campionato, ma soprattutto la Nostra stima! Che è cosa ben più importante…
Io domenica sarò a Casa mi (IL SAN PAOLO😂😍) ad applaudire, sotenere e non disperare!
Al ritorno per puro caso ho incontrato la Squadra in stazione…nella mia vita, pur avendone avuta la possibilitá migliaia di volte, non mi sono mai fatto una foto con un calciatore! La logica dell’ idolo, dell’icona da osannare al di fuori del rettangolo di gioco, non mi è mai piaciuta ed appartenuta! Epperò stavolta ho fatto la mia “unica” forse eccezione della vita mia…e magg fatt nu selfie con KOULIBALY! A parte le evidente somiglianza cap e cap e non solooo (capisc a me😜😜), Kalidou è l’emblema della Nostra Grandezza, ed al tempo stesso il Nostro limite!
Siamo I veri ed onesti vincitori del campionato itagliano! O riest so chiacchiere che se le porta il vento!!
“Sarò con teeee e tu non devi mollaareeee, abbiamo un sogno nel cuore . NAPOLI sei il mio CAMPIONEEE “💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙


[amazon_link asins=’B01MRBLVDY,1520499825′ template=’ProductCarousel’ store=’blogdisergcas-21′ marketplace=’IT’ link_id=’aa1966ed-fdb8-11e6-b8a2-8f8d6f018901′]


LINK AL POST ORIGINALE SU FACEBOOK

https://m.facebook.com/groups/198473676848683?view=permalink&id=2067952376567461

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: